LE 15 PAGINE IMBARAZZANTI ALLE QUALI HAI MESSO “MI PIACE”

Nella vita si cresce, ci si evolve, si diventa grandi. E spesso ciò che ci piaceva un tempo ora non ci piace più.

Lo stesso principio vale anche per Facebook, con una variante sensibile: l’imbarazzo. Capita a volte, infatti, di imbattersi per caso in qualche pagina alla quale avete messo “mi piace” alle scuole superiori, oppure pochi anni fa, in un impeto di rabbia, romanticismo o solo per seguire la moda.

Capita che possano diventare imbarazzanti, una volta cresciuti. Ecco una carrellata:

 

1) Camorra & Love

Nato come gruppo di condivisione di link, è divenuto in pochi mesi virale su Facebook. La pagina è ora difficile da trovare, in quanto il titolo è scritto con i caratteri bimbominkiosi che si usavano su Messenger.

Fece nascere discussioni e una miriade di gruppi attivi per la sua chiusura. Aveva cose come un milione di iscritti, è stata fatta chiudere mille volte. Non sappiamo che fine abbia fatto, so che molti dei miei contatti avevano apposto il loro “mi piace”. Questa pagina, con un titolo così, meriterebbe solamente uno sputo in un occhio.

 

 

Immagine1

2) Tra Genio e Follia

Il titolo è assurdo, la descrizione ancor di più: Genio e follia hanno qualcosa in comune: entrambi vivono in un mondo diverso da quello che esiste per gli altri. Arthur Schopenhauer.

Passi che secondo me gli autori della pagina non sanno neppure di che stanno parlando, ma il titolo risulta comunque poetico: un giorno vi sentirete in imbarazzo per quei riquadri pieni di citazioni spesso errate, prese alla cazzo senza neppur sapere di che stanno parlando.

Immagine2

3) Per quelli che rispondono “SI” ma in realtà non hanno capito un cazzo.

I posteri un giorno si interrogheranno sulla strana usanza del dir sì, mentre in realtà non si è capito il discorso, condivisa da centinaia di migliaia di persone.

Immagine3

4) I Giovani Fascisti Italiani

Momento serietà.

Spero vivamente che, un giorno, troviate un datore di lavoro che spulcia nel vostro profilo Facebook e vi dica di rendergli conto di queste pagine fasciste.

Immagine4

5) Scommetto che noi FEMMINE arriviamo a 500.000 FAN prima dei maschi

C’è da fare uno studio antropologico sul perchè alcune donne sentano il bisogno di esser più ammirate dagli uomini, in un social netrwork.

Ovviamente l’opposto esisterà anche al maschile. Ma per uno strano principio di intelligenza, le donne cliccheranno il “mi piace” sul gruppo degli uomini per vedere i fustacchioni, e sul gruppo delle donne per aumentare il numero. Una gara a chi ce l’ha virtualmente più lungo.

(Vorrei far notare che comunque hanno vinto le donne).

Immagine5

6) Foto imbarazzanti studenti 18+ o 16+

Sono arrivata al punto di credere che questo sia un click involontario. Non è possibile che una persona voglia far sapere al mondo che guarda le studentesse seminude.

Dovrete renderne conto, un giorno. Anche alla Finanza che vi arresterà per detenzione di materiale pedopornografico.

Immagine6

7) Quel maledetto “online” su Whatsapp

I vostri figli un giorno, spulciando il vostro vecchio pc ed estraendo i dati con strani marchingegni, vi chiederanno il perchè di questa pagina. Vecchi ricordi di amori andati a male come la panna inacidita; il che non giustifica, però, il like a questa pagina.

Immagine7

8) L’Outfit di Merda

Nato sulla scia di “La performance sessuale di merda” e del ben più divertente “Il coinquilino di merda”, questa pagina propone abbigliamenti talvolta oggettivamente osceni, talvolta opinabili.

Ma ricordate una cosa: VOI potete avere un outfit di merda per qualche altra persona.

Immagine8

9) Senza Facebook non so stare

Ma curati.

Immagine9

10) Io Voglio Te.

A parte quell’imbarazzante punto alla fine, non possiamo neppure biasimare chi ha messo il proprio like a questa pagina. Del resto, ad ogni ragazzo potete sempre dire “Amore, ma era per te”. L’amore per i pronomi, che non ti tradiscono mai.

Immagine10

11) Dolcemente Bastarda

I tuoi nipoti vorranno sapere perchè pensavi di essere “dolcemente bastarda”.

Immagine11

12) Gatti che dormono in posizioni assurde (o Gatti Grassi, etc)

Lo so, lo so, è una pagina pucciosissima, pelosissima e simpaticissima.

Ma vorrei vedere voi, schiaffati in un social network, mentre dormite con le gambe aperte e la ciccia che esce dalla canottiera. Non è affatto divertente.

Immagine12

13) La mamma è sempre la mamma

…disse l’orfano. A parte gli scherzi, se io vedessi un uomo mettere un like a questa pagina e anche solo condividerne un link, scapperei a gambe levate. Per ovvi, ovvi motivi.

Immagine13

14) Non abbandonarli, loro non lo farebbero mai

Ce ne sta una. Ce ne stanno due. Ma che il 70% dei tuoi like siano dedicati a pagine contro i maltrattamenti degli animali, scritte da bambini di seconda media con immagini da incubo, no.

Passate per invasati.

Immagine14

15) Mia principessa

Pagina che ha ben un milione e 600mila like, non è ancora ben chiaro di cosa tratti e a chi sia dedicata.

Amore? Sorrisi? Lacrime? Risate? Chissà. Nel frattempo, oh uomo che cerca donna!, se hai questa pagina tra i like, aspettati un secco rifiuto da parte di qualsiasi donna dotata di buon senso.

Immagine15

Apriamo una piccola parentesi opposta, dedicata alla stima più assoluta.

Per cercare queste pagine ho dovuto spulciare tra i profili dei miei contatti Facebook, per trovare delle degne rappresentanze del genere.

Mi sono perciò imbattuta in una pagina della quale anch’io sono fan, e che a mio parere merita la stima del mondo. Perciò, ragazze, provate solo tanto rispetto per un uomo che appone il suo “mi piace” alla pagina de Il Dawson Piangente.

Immagine16

Alina Twain

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s