Parlando di Orrori

strage

Sono pienamente cosciente di ciò che potrebbe scatenare questo mio pensiero, ma vorrei premettere che non intendo sminuire l’orrore della Shoah. Vorrei solo far riflettere.

Oggi è la Giornata della Memoria, giorno scelto per commemorare le vittime dell’Olocausto poiché il 27 Gennaio 1945 le truppe Sovietiche entrarono ad Auschwitz e liberarono i superstiti. A tutti noi, fin da bambini, hanno fanno leggere Anna Frank o Primo Levi o altre testimonianze di vittime dell’Olocausto. Ma quello che si da quasi per scontato è che questo sia il crimine maggiore e peggiore dell’umanità.

Io, in questa Giornata della Memoria invece voglio ricordare a tutti che purtroppo ci sono stati genocidi, crimini politici ed altri orrori in ogni epoca storica ed in ogni continente. E la loro lontananza da noi, non dovrebbe essere una scusa per dimenticarli.

La diaspora africana: fin dal IX secolo schiavi africani venivano portati in medioriente ed Asia e successivamente in Europa ed in America. Credo che il numero di vittime in questo caso sia pressappoco inimmaginabile. La forma di schiavitù di cui abbiamo più testimonianze è quella negli Stati Uniti d’America, durata legalmente dal 1619 circa, fino al 1865. Anni in cui sono stati compiuti crimini inenarrabili, torture fisiche e psicologiche, omicidi, soprusi, ma la cosa più bestiale era che le persone avevano il diritto di compierli.

Il massacro degli Indiani d’America: popolazioni che vivevano in America ben prima che arrivassero i coloni, che inizialmente cedettero parte delle loro terre pacificamente e che poi vennero trucidati. Uno sterminio che durò dal 1610 fino al 1890.

Pare che la stima dei morti tra schiavi africani ed indiani d’America si aggiri attorno ai 90 milioni di persone.

Il genocidio degli Armeni: il primo episodio negli anni 1894-1896 durante l’Impero Ottomano; il secondo è collegato alla deportazione ed eliminazione di armeni negli anni 1915-1916, principalmente dal movimento dei “Giovani Turchi”.

E poi, per non annoiarvi, cito solo brevemente gli stati africani come Cambogia, Ruanda, Congo, Costa d’Avorio, Sudan. La Cina di Mao Tse-tung, l’Unione Sovietica durante il regime bolscevico e lo stalinismo, il massacro delle foibe ad opera di Tito. Ed ancora la Romania, la Bosnia, il Kosovo, il Pakistan. I desaparecidos argentini e cileni, le donne di Ciudad Juárez.

Ed alcuni massacri stanno tutt’ora avendo luogo in giro per il mondo, proprio in questo momento.

Quindi, senza nulla togliere alla Shoah, fermiamoci un attimo e pensiamo di che orrori è capace l’essere umano.

-Svampi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s