ANIMALISTI VIOLENTI, OSSIMORI FACEBOOKIANI

La sperimentazione sugli animali da anni solleva critiche da parte di tutto il mondo, dai più ferventi ambientalisti ai comuni padroni di piccoli viziati cagnolini. La battaglia contro la sperimentazione animale spesso parte da un nobile intento per poi arrivare a deliri di proporzioni astronomiche (come la petizione per il non abbattimento di due cani rabbiosi che avevano morso il padrone).

L’ultimo episodio di violenza al contrario è capitato a Caterina Simonsen, studentessa di Veterinaria all’Università di Bologna. Pochi giorni fa si era fatta ritrarre da una foto su Facebook con una mascherina al volto e un cartello con la scritta “Io, Caterina S. ho 25 anni grazie alla vera ricerca, che include la sperimentazione animale. Senza la ricerca sarei morta a 9 anni. Mi avete regalato un futuro”.

Una foto che ha scatenato polemiche da parte del popolo del web, quello che condivide link di cagnolini pelosi e gattini puliti.

Per me puoi morire domani. Non sacrificherei la mia vita per un’egoista come te”, scrive Giovanna sotto la foto. Il pacifismo animalista.

Magari fosse morta a 9 anni, un essere vivente di merda in meno e più animali su questo pianeta”, scrive Perry. Mauro è più gentile, per lui poteva pure morire, non se ne sarebbe accorto nessuno. E non ha alcun dubbio: è lei la bestia schifosa.

Caterina soffre di quattro malattie rare (immunodeficienza primaria, neuropatia dei nervi frenici, deficit di proteina C e S, deficit di alfa-1 antitripsina); in più combatte ogni giorno, grazie a decine di farmaci, un respiratore per 16 ore e un’apparecchiatura che le fa vibrare i polmoni, altre malattie: prolattinoma, tumore ipofisario, reflusso gastroesofageo, asma allergica e tiroidite autoimmune.

Studia Veterinaria perchè vuole salvare gli animali, ed è vegetariana. Eppure le dicono che dieci topi vivi sono meglio di lei viva.

Nel suo appello Caterina invitava Lav e il Partito Animalista Europeo a non concentrarsi, in quanto a clamore mediatico, sulla ricerca; a non ostacolare il lavoro dei ricercatori, bensì a concentrarsi sulle battaglie dove l’impiego degli animali non sia necessario per la sopravvivenza umana: caccia e pellicce. I fondi delle associazioni animaliste, sostiene Caterina, dovrebbero sostenere la ricerca di metodi alternativi alla sperimentazione animale; dato che, per legge, una volta approvati dovranno essere utilizzati.

Sono ancora molte le malattie per le quali non è possibile trovare una cura senza sperimentazione animale. L’obiettivo degli animalisti (e su questo puntava la studentessa) dovrebbe essere la soluzione del problema alla radice, non l’ostacolare i ricercatori. Il trovare una sperimentazione alternativa valida: in questa direzione dovrebbero andare i fondi.

Ma si sa, sotto Natale il cagnolino puccioso tira ancora di più, specie se col berretto rosso. E chi se ne frega dell’appello al buonsenso di una studentessa malata.

Lo spirito delle feste si racchiude nel commento di Valentina, una persona dotata di grazia e dev’esser stata allevata dai lupi: “Se crepavi anche a 9 anni non fregava nulla a nessuno, causare sofferenza ad esseri innocenti non lo trovo giusto”. La piccola Caterina doveva essere una proprio una brutta persona, a nove anni.

Buone feste piene di dolcezza. Caterina, nel frattempo, ha raccolto tutto e ha portato il malloppo alla polizia postale.

Ps: questo post è nato un’ora dopo l’articolo su Il Corriere della Sera, un giorno prima scoppiasse il caso. Se doveste vedere questo pezzo in un blog chiamato Alganews, sappiate che è volontà della redazione averlo pubblicato con tutto questo ritardo, mostrando così che la linea editoriale è contraria alla vivisezione in toto e approva il comportamento degli animalisti.

 La discussa foto di Caterina

Gli auguri di Buon Natale da parte di persone gentili

Alina Twain

http://luciogiordano.wordpress.com/2014/01/04/animalisti-violenti-ossimori-facebookiani/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s